Impianti di filtrazione industriale delle polveri

Un impianto di filtrazione industriale è un tipo di attrezzatura per il controllo dell'inquinamento dell'aria usata da diverse aziende in: magazzini, fabbriche e altri ambienti industriali o commerciali per soddisfare i requisiti ambientali e di sicurezza sul posto di lavoro.

Questi sistemi sono specificamente progettati per purificare e filtrare la polvere pericolosa e il particolato fine, i quali contaminano l’aria nell'ambiente di lavoro o nell'atmosfera.

Come funzionano

I sistemi di raccolta delle polveri funzionano in generale aspirando polvere e particolato dall'aria attraverso un filtro che prima cattura e separa la materia, e poi scarica l'aria purificata nell'ambiente in cui è stata prelevata.

I tipi di inquinanti possono essere diversi a seconda dell'industria. Pertanto, esistono diversi tipi di collettori di polveri industriali specifici.


Da cosa sono composti

I componenti di base di un sistema di raccolta della polvere includono una soffiante, un filtro per la polvere, un sistema di pulizia, un recipiente e un mezzo per raccogliere il particolato. I tipi comuni di attrezzature per la raccolta delle polveri includono filtri a manica in tessuto, separatori inerziali, collettori a cartuccia, scrubber a umido e precipitatori elettrostatici. I depolveratori a maniche sono i più usati perché hanno un'efficienza del 99%.

Come avviene il processo

La canalizzazione, è la prima fase della filtrazione industriale della polvere e consiste nell’estrazione del particolato dai vari tipi di apparecchiature e spazi. Tutto ciò avviene grazie ad una serie di tubi dalla lunghezza variabile e soprattutto grazie al ventilatore. Quest’ultimo è un elemento critico in un sistema di raccolta della polvere poiché è il meccanismo che tira l'aria contaminata nei condotti e la invia ai sistemi di filtrazione e pulizia.

Nel cuore del processo troviamo il filtro della polvere: si tratta di uno strumento atto alla pulizia dell'aria dalle sostanze contaminanti. I sistemi di filtrazione industriale sono progettati per separare i contaminanti e le particelle dai tutti i tipi di fluidi (aria e liquidi). Questi permettono al fluido di passare attraverso la membrana, rimuovendo le particelle solide.

La raccolta delle polveri è fondamentale per un certo numero di settori industriali come: la lavorazione del legno, l'agricoltura, la lavorazione degli alimenti, l’industria farmaceutica, il riciclaggio, la fabbricazione dei metalli, l'estrazione mineraria e molti altri ancora.


Tipologie di collettori

I tipi di inquinanti rimossi differiscono a seconda dell'industria. I produttori di collettori di polveri progettano e sviluppano attrezzature per soddisfare specificamente le esigenze di ogni condizione ambientale.


Collettori a scuotimento

I depolveratori a scuotimento sono fatti per filtrare le particelle più grandi come i trucioli di legno. Questi collettori di medie dimensioni sono ideali per le industrie più piccole come le scuole professionali e le falegnamerie. Gli scuotitori possono essere manuali o automatici e agiscono depurando l'aria piena di polvere con degli apposti filtri. Le particelle più grandi cadono per gravità nella tramoggia verso il tamburo di stoccaggio. Le particelle più fini sono aspirate verso l'alto nell'involucro del filtro.

Collettori di polvere a getto di impulsi

I depolveratori a getto di impulsi sono un altro tipo di sistema, il quale funziona tramite un rapido getto d'aria ad alta pressione che produce un impulso. I modelli a getto di impulso sono il tipo più comune di depolveratori industriali, grazie alla loro versatilità, alla capacità di gestire una vasta gamma di temperature e pressioni, e alla loro alta efficienza di raccolta.


Collettori a cartuccia

I collettori a cartuccia sono un tipo di filtro in tessuto progettato per applicazioni specifiche. Questi sono molto comuni proprio perché racchiudono più area di tessuto in uno spazio minore e utilizzano meno filtri, il che riduce al minimo i rischi per la sicurezza.


Collettori di polvere a ciclone

I collettori di polvere a ciclone sono un tipo di separatore inerziale che separa la polvere da un flusso di gas attraverso la forza centrifuga. L'aria viene purificata creando un'azione ciclonica all'interno della camera di raccolta. Un intenso flusso d'aria circolare simile a un vortice spinge le particelle di polvere contro la parete del ciclone, che scivolano verso la base della tramoggia per la raccolta.

Precipitatori elettrostatici

I precipitatori elettrostatici sono usati per separare fuliggine, cenere e particelle di polvere dai gas di scarico usando l'elettricità statica. Operando sullo stesso principio di un purificatore d'aria ionico, le forze elettrostatiche caricano negativamente le particelle trasportate dall'aria mentre queste scorrono attraverso un campo ionizzato tra gli elettrodi all'interno di una camera. Una volta che le particelle sono caricate positivamente vengono catturate. I precipitatori elettrostatici si trovano nelle centrali elettriche industriali che bruciano combustibili fossili come il petrolio e il carbone per l'elettricità.


Le aziende che operano nel settore degli impianti di filtrazione delle polveri sono molteplici, proprio perché al giorno d’ oggi questi servizi sono sempre più richiesti. Tra le tante occorre segnalare www.brunobalducci.com un’azienda fondata nel 1944, che da oltre 77 anni progetta, costruisce ed installa impianti di aspirazione, filtrazione, depolverazione e di bonifica ambientale.

6 idee regalo ai clienti per le vacanze estive

Quest’anno, dimentica i soliti regali aziendali scadenti e invia qualcosa di fantastico che i tuoi clienti adoreranno.

La maggior parte dei regali “aziendali” non fanno molto per me.

Certo, apprezzo il sentimento, ma anche l’occhio e la funzionalità di un regalo vogliono la propria parte.

Per quelli di noi che vogliono inviare ai nostri clienti un segno di apprezzamento durante le vacanze estive, ciò rappresenta una sfida: come possiamo scegliere regali che le persone non solo apprezzeranno, ma che addirittura adoreranno?

Sia che tu voglia inviare un regalo gratuito ed economico (che può essere incredibilmente potente, come ti mostrerò di seguito), o hai un budget per un regalo di festa importante, sto condividendo con te undici suggerimenti per cliente che faranno successo:

Una tazza personalizzata con il loro nome, non col tuo

Perché il loro nome?

Perché, come diceva brillantemente Dale Carnegie, “Ricorda che il nome di un uomo è per lui il suono più dolce e importante in qualsiasi lingua”.

Una tazza con il tuo nome o logo si farà rapidamente strada nella parte posteriore dell’armadio in ufficio. Una tazza con il loro nome è molto, molto più preziosa per il tuo cliente e probabilmente diventerà un oggetto di uso frequente.

E ogni volta che lo vedranno, ricorderanno chi glielo ha dato.

Un assistente personale

Sono un grande fan di Fancy Hands, un servizio di assistente virtuale con sede negli Stati Uniti che utilizzo quotidianamente per occuparmi di piccoli compiti personali in modo da potermi concentrare su cose importanti . Nell’ultimo mese li ho usati per:

  • Chiamare Bose per impostare una riparazione in garanzia su alcune cuffie
  • Rimani in attesa per quasi 40 minuti con Avis per modificare una prenotazione

Evidenziatori con il logo del Brand

Puoi optare per dei carinissimi calendari personalizzati oppure degli evidenziatori con il logo del tuo brand

Perché evidenziatori e non penne? Perché le penne vengono perse, prestate, rubate e dimenticate ogni singolo giorno, mentre gli evidenziatori siedono in un cassetto o in una tazza a portapenne e vengono portati fuori solo per un compito molto importante. E quando i tuoi clienti mettono in evidenza qualcosa che è importante per loro, si ricorderanno di te.

Un abbonamento ad una rivista

Con un abbonamento a Wired o National Geographic o qualcosa di specifico per il settore che i clienti apprezzeranno.

Molte opzioni disponibili su Magazines.com (anche se attenzione: ti invieranno troppe e-mail dalle newsletter a meno che tu non disattivi).

Donare in beneficienza

Se ritieni che il tuo cliente possa apprezzare che tu faccia qualcosa di buono in suo nome (o se ha una politica aziendale contro la realizzazione di regali), fai una donazione a un’organizzazione benefica. Oppure fai scegliere al destinatario stesso quale ente a cui fare la donazione.

Attestato di gratitudine

Ecco un segreto: non devi spendere molto tempo o denaro per inviare un regalo che possa essere accettato ed apprezzato. La ricerca ha dimostrato che un sincero ringraziamento inviato via e-mail ai tuoi clienti può avere un impatto enorme sulla tua relazione con loro.

E se vuoi davvero stupirli, prendi il telefono.

Non è troppo tardi

Sia che tu voglia inviare ai tuoi clienti un regalo o un semplice ringraziamento, puoi ancora farlo prima delle vacanze. Ruba una (o più) delle idee sopra e mettiti al lavoro costruendo relazioni più profonde con i tuoi clienti.

Come funziona un’agenzia di comunicazione?

Esternalizzare determinate attività può alleviare una scatola. In effetti, quando manca tempo o personale qualificato, l’ideale sarebbe rivolgersi a un’agenzia di comunicazione. Ma qual è la definizione di questo termine? E qual è la sua modalità di funzionamento?

Che cos’è un’agenzia di comunicazione?

Un’agenzia di comunicazione a Roma o in altre città italiane è un’azienda che si occupa della comunicazione interna ed esterna di un’azienda. Il suo obiettivo principale è quello di soddisfare le esigenze dei suoi clienti: educare il personale, promuovere l’immagine del marchio … Quindi, prima di iniziare il suo lavoro, deve essere attento ai suoi clienti e quindi offrire loro una strategia comunicazione efficace e su misura. Tuttavia, non può intraprendere alcuna azione senza gli accordi di quest’ultimo.

Attualmente, possiamo distinguere due tipi di agenzia di comunicazione di Parigi, vale a dire

  • Agenzie di comunicazione globale: per chi cerca un servizio completo
  • Agenzie di comunicazione specializzate in uno o più settori, a seconda delle competenze del team: nel marketing, nella pubblicità, nei media, sul Web, ecc.

Ma quali sono i vantaggi dell’utilizzo di un’agenzia di comunicazione?

Un’agenzia di comunicazione riunisce un team qualificato che metterà in evidenza la loro competenza e il loro know-how al servizio dei loro clienti. È quindi l’opzione migliore per beneficiare di una comunicazione personalizzata. Si occuperà di tutto: la progettazione di una strategia di comunicazione, l’implementazione, il monitoraggio e il supporto dei manager.

Inoltre, il cliente sarà in grado di ottenere un servizio su misura e avrà rapidamente soluzioni ai suoi problemi, tenendo conto del suo budget. Allo stesso modo, grazie a questa alternativa, i dirigenti dell’azienda possono concentrarsi sull’essenziale. E infine, il prezioso consiglio di un esperto sarà di grande aiuto per l’azienda.

Il funzionamento di un’agenzia di comunicazione

L’agenzia di comunicazione è divisa in due parti principali:

  • Commerciale: composto da un gestore clienti e un responsabile pub, la loro missione è quella di creare una strategia di comunicazione per il cliente;
  •  e creativi: la comunicazione si trasformerà in forma visiva e testuale. Riuniscono il direttore artistico, il copywriter, il graphic designer e il graphic designer

In ogni caso, la procedura è semplice: l’agenzia ascolterà attentamente le esigenze del proprio cliente. Quindi, svilupperà un piano strategico corrispondente alle sue aspettative. Quindi gli spiegherà il suo punto di vista in dettaglio. Dopo la convalida, procederà con l’attuazione del progetto. E gradualmente, farà un follow-up e una valutazione!

La presenza di ciascuno di questi professionisti è essenziale in un’agenzia di comunicazione di Parigi per garantire un flusso di lavoro regolare. Inoltre, altre forme di commercio possono essere richieste per un lavoro ottimale, a seconda della specializzazione dell’agenzia.

Come fare Networking ad un evento fieristico

Il settore dell’allestimento stand fieristici sta vivendo un’importante crescita negli ultimi anni. Molti grandi professionisti partecipano a questi tipi di eventi per poter creare della partnership importanti che possano ampliare il proprio business. Ma per far sì che ciò avvenga è necessario fare attività di networking. Non basta di certo prendere dei contatti e poi contattare online. Nessuna negoziazione importante si è conclusa né su Facebook e né su Whatsapp. I rapporti bisogna innanzitutto instaurarli, successivamente coltivarli. Vediamo allora come fare networking ad un evento fieristico.

Datti un obiettivo ben preciso

Cosa vuoi ottenere da questo rapporto che vuoi instaurare? Quali vantaggi potresti ottenere? E soprattutto, parti dal presupposto che nessuno fa qualcosa per te se tu non puoi far nulla per loro. Quindi, un’altra domanda essenziale che devi porti è: “Cosa posso offrire a loro?”. Solo così dopo aver messo ben a fuoco l’obiettivo puoi valutare le tue strategie.

Presentati nel modo giusto

Per essere sicuro di essere ascoltato devi preparare una presentazione che non duri più di 8-9 secondi. Non devi presentare chissà quale progetto candidato al Premio Nobel. Devi solo rompere il ghiaccio con il tuo interlocutore e far capire il motivo per cui ti trovi lì. Così facendo dai modo a chi ti sta parlando di impostare il suo discorso.

Far parlare molto l’interlocutore

Una buona strategia di Networking si basa sull’ascolto e la raccolta di informazioni. Per questo bisogna porre delle domande ed essere avidi di conoscenza. Non parlare molto, attieniti soltanto al ruolo di ascoltatore e accertati di non dimenticare ciò che ti viene detto. Potrai utilizzare questi dati per campagne di E-mail marketing.

Cerca di mantenere il discorso sulle passioni in comune

Passare il tempo a parlare solo e soltanto di lavoro o dettagli tecnici di un prodotto, può risultare alquanto noioso e poco produttivo. Durante la conversazione, prova a scoprire le passioni del tuo interlocutore. Così facendo, potrai mantenere alta l’attenzione sul discorso non rischiando di cadere in dei picchi di noia assurda che potrebbe portare l’altra persona a scappare con una scusa qualsiasi.

Nel mondo del commercio, fare networking è la chiave del successo ma in pochi ne attribuiscono tale importanza. Molti imprenditori credono che tale modo di fare sia improduttivo e che anzi agevoli la persona con cui ci si va ad approcciare.

Ma non è così. Non commettete anche voi questo errore, sfruttate le partnership!

Come promuovere un nuovo negozio nel modo giusto

Quando si apre un nuovo negozio, è sempre molto importante fare il possibile per emergere nel proprio settore di riferimento. La concorrenza è sempre spietata, per cui sappiamo bene che si tratta spesso di una vera impresa per pochi.

Qui abbiamo deciso di darvi giusto qualche consiglio, partendo soprattutto dal digitale, per riuscire ad incrementare per davvero le vendite del vostro shop a discapito della concorrenza.

1. Aprite una pagina Facebook o Instagram

Una delle prime cose da fare è sbarcare sui social con una pagina o un profilo ad hoc creato appositamente per la propria azienda. Ma perché è così necessario far ciò? Semplice: al giorno d’oggi i social raggruppano un quantitativo di utenti davvero esorbitanti e si tratta giustappunto di utenti potenzialmente interessati a ciò che produci. Per cui, essere attivi e predisposti sui social network significa farsi conoscere dai più e soprattutto lavorare per far sì di ottenere sempre più contatti e clienti. Per fa ciò, potete lavorare da soli oppure potete richiedere aiuto ad un’agenzia pr Milano per far prima ed ottenere risultati davvero professionali.

2. Create un blog di interesse

Il blog è un altro strumento perfetto per aumentare clientela e popolarità di un business. Si tratta di uno spazio personale dove scrivere e pubblicare articoli di interesse ma soprattutto pertinenti a ciò di cui vi occupate. Lavorando di SEO e soprattutto scrivendo testi chiari ed esaustivi, apparirete agli occhi di chi vi visita come gente esperta e davvero consapevole di ciò che scrive. In altre parole, potreste riuscire ad ottenere quindi più guadagni.

3. Aprite un sito vetrina


In ultimo, ma non certo di importanza, abbiamo il sito vetrina, un sito cioè dove raccogliere tutte le informazioni peculiari che riguardano la vostra attività. Si tratta di un portale molto semplice, dove raccontare della vostra azienda, dei vostri servizi, dove scrivere i recapiti e dove fare un excursus della vostra cronistoria e di cosa producete. Insomma, un sito molto semplice, per niente pretenzioso o costoso, che vi aiuterà comunque a fornire tutte le informazioni necessarie a tutti gli utenti interessati a voi e a ciò che vendete.

Come differenziare un’azienda dalla concorrenza: consigli

Avete da poco aperto un’azienda ma non sapete come differenziarvi dalla vostra concorrenza? Al giorno d’oggi non è senz’altro facile riuscire a crearsi una propria identità e a coinvolgere un’ampia fetta di pubblico a discapito dei concorrenti. Tuttavia, in tanti ci riescono e potete farlo anche voi con un po’ di inventiva ma soprattutto di strategia.

Ebbene, in questa guida abbiamo deciso giustappunto di aiutarvi in modo da far crescere la vostra azienda, differenziandovi dagli altri in tutto e per tutto.

1. Curate il vostro logo

Una delle prime cose da fare per crearvi una vostra identità aziendale è quello di creare un vostro logo personalizzato ed identificativo. Il logo è una delle prime cose che il cliente nota quando fa shopping, legge una pubblicità o naviga in rete, per questo nulla può e deve essere lasciato al caso. Fate delle ricerche, fatevi aiutare da degli esperti grafici e cercate di capire qual è la vostra mission e come metterla nero su bianco su un logo. Inoltre, non dimenticate il fatto che il vostro logo dovrà essere stampato su locandine, adesivi con stampa etichette online, volantini, per cui fatelo creare in modo leggibile e che si adatti ad ogni supporto. In questo modo, sarà più semplice strutturarlo nel migliore dei modi.

2. Create un vostro sito web

Può sembrare una cosa alquanto scontata o forse poco importante, ma avere un sito web è quasi obbligatorio al giorno d’oggi. La maggior parte degli utenti, infatti, è decisamente diventata digitale, per cui ciò che non è presente su internet è un po’ come se non esistesse nella realtà. Affidatevi a dei professionisti del settore e create un sito web chiaro, leggibile e facilmente reperibile su Google, in modo da apparire professionali e avvicinare una fetta di pubblico anche non necessariamente localizzata geograficamente vicino a voi.

3. Pubblicizzatevi sempre

La pubblicità è un’ottima strada da percorrere per raggiungere il successo con la vostra azienda. Potete scegliere voi come pubblicizzarvi: potete usare volantini, brochure, cartelloni pubblicitari semplici, roll up e chi più ne ha, più ne metta. La cosa più importante è lavorare di strategia e cercare di pubblicizzarvi in modo diverso, divertente ed intelligente, per poter sperare di incrementare le vostre vendite e raggiungere i vostri competitor.