Ecco 4 suggerimenti chiave da tenere a mente su come scrivere uno script video aziendale

Oggi, i video aziendali a Milano, così come a Francoforte o in altre città commerciali è diventato una parte vitale di ogni strategia di marketing di successo. E perché non dovrebbe essere? Aiuta le aziende a promuovere il marchio e a mostrare il messaggio generale di fronte al pubblico target.

Non dovresti, tuttavia, trattare la sceneggiatura del tuo video aziendale come una sceneggiatura di un film. Il fatto è che non devi essere Aaron Sorkin o Charlie Kaufman per scrivere uno script video accattivante che possa attirare gli spettatori.

L’obiettivo è scrivere in modo creativo e mantenere vivo il messaggio dell’azienda. Dall’aggiunta di sfumature emotive a più punti della trama, le possibilità di sorprendere il pubblico sono infinite. Un breve script video scritto male, d’altra parte, avrà un impatto sul risultato dell’intero video.

Senza ulteriori indugi, ecco alcuni degli elementi consigliati, insieme a grandi esempi, su come scrivere uno script video per i video aziendali:

1. Concentrati sulla tua storia

Un ottimo esempio di script video aziendale dovrebbe concentrarsi sulla storia. Puoi cercare nell’oceano esempi di script di video esplicativi e capire come ogni video sottolinea un problema e quindi presenta una soluzione.

Non è come se dovessi creare un mistero hitchcockiano ad ogni giro del secondo. In effetti, assicurati che la tua storia sia divertente per conquistare il pubblico. Gli elementi del personaggio dovrebbero svolgersi in modo naturale senza un briciolo di finzione e serietà.

2. Mantenerlo breve

Per creare lo script di un video promozionale aziendale, è necessario mantenere breve la durata del video. Finché hai una storia interessante da raccontare, i pezzi cadranno al loro posto come un puzzle. Tuttavia, puoi prendere ispirazione dai cortometraggi contemporanei del settore per mantenere il motore delle idee in movimento.

Inoltre, la concentrazione assoluta sugli obiettivi chiave può aiutarti a comprimere la struttura del tuo script video esplicativo.. Al contrario, puoi esercitarti anche con un modello di script video di 60 secondi.

3. Comunicare con il pubblico

Lo script aziendale per un video dovrebbe essere in grado di comunicare visivamente con il pubblico. Allo stesso modo, per quanto le parole d’ordine o i gerghi sembrino divertenti, dovresti usarli minimamente in tutto il tuo script video aziendale. Il tuo obiettivo è convincere gli spettatori che puoi risolvere i loro problemi.

Inoltre, non dimenticare che stai parlando con gli esseri umani. Pertanto, adotta un approccio umano per scrivere la tua sceneggiatura senza sembrare un robot.

4. Semplifica e riformula il tuo script

Naturalmente, non vuoi confondere il tuo pubblico. Se sei da solo, trasmettere il messaggio aziendale principale ai tuoi visitatori mentre semplifichi la qualità del messaggio può essere un mal di testa. Ecco perché dovresti assumere un’azienda di produzione video aziendale per affrontare problemi che normalmente richiederebbero troppo tempo.

Puoi mettere le mani su un esempio di script video di YouTube per trovare una struttura semplice per il tuo script. Puoi aumentare ulteriormente la sceneggiatura e iniziare lo storyboard di ogni fotogramma.

Conclusione

Per essere sinceri, i servizi di produzione video possono basarsi sulle tue idee originali e creare effetti visivi, opzioni di voice over e stili testuali corroboranti basati sulla tua sceneggiatura.

Per scrivere una sceneggiatura coinvolgente, è necessario disporre di una strategia di base che integri l’intera campagna di marketing.

Come fare Networking ad un evento fieristico

Il settore dell’allestimento stand fieristici sta vivendo un’importante crescita negli ultimi anni. Molti grandi professionisti partecipano a questi tipi di eventi per poter creare della partnership importanti che possano ampliare il proprio business. Ma per far sì che ciò avvenga è necessario fare attività di networking. Non basta di certo prendere dei contatti e poi contattare online. Nessuna negoziazione importante si è conclusa né su Facebook e né su Whatsapp. I rapporti bisogna innanzitutto instaurarli, successivamente coltivarli. Vediamo allora come fare networking ad un evento fieristico.

Datti un obiettivo ben preciso

Cosa vuoi ottenere da questo rapporto che vuoi instaurare? Quali vantaggi potresti ottenere? E soprattutto, parti dal presupposto che nessuno fa qualcosa per te se tu non puoi far nulla per loro. Quindi, un’altra domanda essenziale che devi porti è: “Cosa posso offrire a loro?”. Solo così dopo aver messo ben a fuoco l’obiettivo puoi valutare le tue strategie.

Presentati nel modo giusto

Per essere sicuro di essere ascoltato devi preparare una presentazione che non duri più di 8-9 secondi. Non devi presentare chissà quale progetto candidato al Premio Nobel. Devi solo rompere il ghiaccio con il tuo interlocutore e far capire il motivo per cui ti trovi lì. Così facendo dai modo a chi ti sta parlando di impostare il suo discorso.

Far parlare molto l’interlocutore

Una buona strategia di Networking si basa sull’ascolto e la raccolta di informazioni. Per questo bisogna porre delle domande ed essere avidi di conoscenza. Non parlare molto, attieniti soltanto al ruolo di ascoltatore e accertati di non dimenticare ciò che ti viene detto. Potrai utilizzare questi dati per campagne di E-mail marketing.

Cerca di mantenere il discorso sulle passioni in comune

Passare il tempo a parlare solo e soltanto di lavoro o dettagli tecnici di un prodotto, può risultare alquanto noioso e poco produttivo. Durante la conversazione, prova a scoprire le passioni del tuo interlocutore. Così facendo, potrai mantenere alta l’attenzione sul discorso non rischiando di cadere in dei picchi di noia assurda che potrebbe portare l’altra persona a scappare con una scusa qualsiasi.

Nel mondo del commercio, fare networking è la chiave del successo ma in pochi ne attribuiscono tale importanza. Molti imprenditori credono che tale modo di fare sia improduttivo e che anzi agevoli la persona con cui ci si va ad approcciare.

Ma non è così. Non commettete anche voi questo errore, sfruttate le partnership!

La professionalità nel campo della Zootecnia


EL.PA. è da quarant’anni inserita in un settore del mercato non molto affollato. Quando si parla di attrezzature di zootecnia, EL.PA. può sicuramente soddisfare ogni esigenza del cliente. I prodotti forniti passano dagli elettrificatori per recinzioni agli stimolatori di movimentazione di bestiame.
Un settore molto importante per chi lavora con gli animali o ama circondarsi di amici a quattro zampe.

EL.PA: competenza al servizio del cliente

EL.PA. mette a disposizione prodotti di ultima generazione per quanto riguarda la movimentazioni di animali. La tecnologia ha consentito negli ultimi decenni di sviluppare tecnologie utili anche in questo settore ed EL.PA. ha concentrato le sue ricerche per progettare elettrificatori o stimolatori, oltre che per lampade tecnologiche utilizzate dai veterinari.
Quindi l’innovazione e la soddisfazione del cliente è messa in primo piano per EL.PA.

Cosa offre l’azienda

La varietà di tipologia di prodotti ha reso EL.PA. leader nel settore e le sue produzioni consentono di dare al cliente una vasta gamma di articoli: dagli elettrificatori a batteria e a corrente fino a prodotti di derattizzazione ad ultrasuoni, passando per le lampade Wood. Ma sono molte altre le produzioni:
 

– Accessori per recinzioni: l’azienda consente al cliente di avere la tecnologia più completa per un risultato eccellente, infatti per elettrificare al meglio il recinto non bastano l’elettrificatore e il conduttore, ma si ha bisogno di una serie di accessori secondari che possono fare la differenza tra un lavoro fatto bene e non. EL.PA. offre isolatori, messe a terra, giunzioni, maniglie isolate, picchetti ecc.. in modo tale da avere una recinzione moderna e all’avanguardia;

– Prodotti per l’allattamento: l’allattamento è un passaggio fondamentale nella produzione di derrate alimentari, e quest’ultime sono molte volte una delle fonti di guadagno maggiori per chi lavora con gli animali. L’azienda produce secchi per allattamento con tettarelle di tutti i tipi, bottiglie biberon e tanti altri prodotti per l’allattamento animale;

– Articoli per Cavalli: allevare cavalli è una passione, e come tale va coltivata con i migliori strumenti. EL.PA. offre al cliente striglie, spazzole, capezze, grasso per zoccoli o reticelle per fieno. In questo modo il cliente può prendersi cura dei suoi cavalli in modo completo;

– Cura del bestiame: per la cura del bestiame il contadino ha sicuramente bisogno di alcuni strumenti essenziali, come forche per il fieno, portalampada a campana e lampade infrarossi oltre a decornatori vari.

– Dispositivi per l’identificazione di animali: pinze per marche auricolari, marche numerate, matite o spray segna bestia, pinze tatuaggio o fasce identificative sono solo alcuni degli strumenti che servono per l’identificazione del bestiame, e EL.PA. dispone di ogni tipologia di dispositivo utile allo scopo;

– Mangiatoie e abbeveratoi: ogni giorno gli strumenti più utili per il lavoro con bestiame sono i prodotti per il nutrimento e l’abbeverazione degli animali;

– Tosatrici: la tosatura del bestiame può avere due scopi principali, quello di tipo estetico o sanitario, che riguarda soprattutto i bovini e gli equini, e di tipo produttivo, che riguarda il recepimento di lana dagli ovini.

– Prodotti di veterinaria: Mantenere la salute del bestiame è fondamentale per la produzione e il guadagno. L’azienda produce siringhe, bisturi o lampade Wood.


La vasta gamma di prodotti consente di poter soddisfare ogni esigenza e il sito www.elpaitalia.it può sicuramente dare una grossa mano. Basta dare un’occhiata ai cataloghi e ogni strumento utile ad elettrificazione recinti o cura del bestiame può essere facilmente trovato.



Gli animali domestici ed il divorzio

Si sa, la separazione giudiziale e di conseguenza il divorzio, non vengono mai svolti in modo civile e razionale. Ogni volta sembra ricadere in una serie di vendette che i due coniugi continuano a farsi senza pensare al benessere psicofisico dei propri figli e non solo. Infatti, un avvocato divorzista Brescia, così come un avvocato divorzista di Milano o di altre grandi città italiane deve occuparsi anche dell’affidamento per gli animali domestici.

Come funziona l’affidamento per i figli?

In sede di divorzio, l’affidamento verso cui è propenso il Giudice, molte volte è quello condiviso. In tale circostanza, il figlio dovrà passare lo stesso tempo sia dalla madre che dal padre. Negli ultimi anni, si è fatto strada l’affido paritario alternato in cui i figli staranno con entrambi i genitori a settimane alterne. In questo modo, si garantisce ad entrambi i coniugi il diritto di bigenitorialità: entrambi i genitori hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri in termini di scelte per la salvaguardia della crescita del minore.

Come si può intuire, grazie a questa soluzione, scompare anche l’assegno di mantenimento del minore in favore del mantenimento diretto. Ogni genitore partecipa attivamente alle spese per i beni primari in modo diretto durante il soggiorno del figlio nella propria casa.

Per quanto riguarda le spese sanitarie, attività sportive o ludiche i costi sono divisi in modo equo tra i due coniugi divorziati. 

E allora, per quanto riguarda gli animali domestici?

L’orientamento del Giudice è quello di considerare gli animali domestici alla pari di un figlio. Infatti, stanno prendendo sempre più piede sentenze che stabiliscono l’affido paritario alternato anche dei cagnolini e dei gattini.

I magistrati, in sede di divorzio, per quanto riguarda gli animali può comunque stabilire di dare l’affido esclusivo agli effettivi proprietari dei cani. In effetti, all’anagrafe canina bisogna dare il nominativo del proprietario che detiene tutte le responsabilità.

Alcuni Giudici, invece, preferiscono tenere gli eventuali accordi sull’affidamento dell’animale domestico al di fuori della negoziazione nel divorzio. Il consiglio è quello di stabilire un contratto che detti le condizioni sull’affido del povero animale domestico.

Chi scegliere tra le migliori Web Agency partenopee?

Ogni giorno nascono “finti creatori di siti web” pseudo agenzie che promettono mari e monti chiedendo talvolta prezzi assurdi nello sviluppo di un progetto web, che in termini di profitti portano a poco quanto niente.

Con la presente non vogliamo discriminare nessuno, ma il settore del web è un argomento abbastanza spigoloso, e complesso se non ci si affida a professionisti del settore. Bisogna trovare nello specifico un agenzia web che vanta un esperienza ventennale nella realizzazione di siti internet e progetti a lungo termine, che generino introiti veloci e con prezzi economici.

Trovare web agency davvero schiette è sempre diventato più difficile. Tutte chiedono solo soldi senza dare una minima garanzia nella realizzazione di un progetto web. Per garanzia intendiamo, se e quando inizieremo a portare a casa i risultati, soprattutto in termini economici.

Spesso nelle città partenopee (Caserta, Napoli, Avellino, Benevento e Salerno) molte agenzie si fanno “guerra” a chi realizza progetti a prezzi davvero assurdi. Una delle web agency più rinomate di Napoli e provincia è la: “Business Seo” che a differenza di altri, propone dei prezzi di partenza che possono variare in base alla categoria merceologica e/o complessità del mercato. Tutto questo proprio perchè a differenza di altri, si vuole dare una minima sicurezza al cliente, sia in termini di investimenti che di guadagni futuri.

Al contrario di tantissime altre agenzie di marketing e pubblicità presenti in rete, quelle partenopee forniscono un supporto “Amichevole” a tutti coloro che contattano per la creazione di un sito internet. Ma anzi potremmo addirittura dire, che offrono anche di più in quanto i Campani (ma anche tutto il resto del sud Italia), sono molto più “alla mano”, ascoltano le problematiche del cliente con più accortenza, e pianificano strategie e budget in modo da ottenere risultati anche sul breve termine.

Dei veri e propri “pianificatori di idee” in termini sopratutto economici. Sta di fatto però che in molti non fanno altro che cliccare i primi risultati che si trovano su Google, senza fare le opportune verifiche, trovandosi spesso scontenti, per gli importi spesi, e per risultati non raggiunti come prefissati in precedenza.

Se volete spendere tanto e trovarvi poi con un pugno di mosche tra le mani, è una vostra scelta! Noi vi consigliamo vivamente di cercare e valutare per bene prima di dare soldi ad uno sconosciuto…

La stagione migliore per sposarsi

Esiste una stagione migliore per sposarsi? La risposta potrebbe essere multipla, in quanto in linea di massima ogni periodo dell’anno è giusto per convolare a nozze. Va considerato poi che i fattori reali che entrano in gioco nella scelta possono essere diversi, a seconda delle esigenze.

Il matrimonio in primavera ed estate

Le coppie che decidono di sposarsi nei mesi che vanno da aprile a settembre diciamo che scelgono il periodo che va per la maggiore. Si tratta delle stagioni più calde, con più luce, più ore di sole da poter sfruttare all’aria aperta ed anche con i colori più vivaci. Sposarsi in primavera significa poter sfruttare delle location che possono essere in campagna, tra la natura che si risveglia o comunque riuscire a stare fuori, piuttosto che all’interno di un locale, soprattutto durante il ricevimento. In estate ovviamente tutto questo impera, vi sono poi coppie che si sposano direttamente sulla spiaggia, che scelgono poi di festeggiare all’interno di masserie, tra i campi di grano o sfruttando la bella luce del tramonto.

Il matrimonio in autunno e inverno

Coloro che si sposano nei mesi che vanno da ottobre e marzo sicuramente compiono una scelta in controtendenza ma altrettanto suggestiva. I colori della natura autunnale sono spettacolari e le location da sfruttare in questo periodo altrettanto. Si possono allestire dei banchetti all’interno di ville nobiliari con catering oppure nei ristoranti in collina tra le i filari di viti e gli ulivi. Le tinte calde dell’autunno regalano giochi di luce che in foto creano delle atmosfere molto avvolgenti. Così il fotografo lecce potrà sfruttare ogni momento per scattare foto suggestive. In inverno poi, l’atmosfera di magia si amplifica del tutto, proprio grazie al calore trasmesso da situazioni attorno ad un camino oppure con gli sposi tra la neve o avvolti da soffici cappotti caldi.